Errori

Giornata pessima, umore nero, tanto che nemmeno il fatto che sia venerdì mi aiuta a scaricare la tensione accumulata. Non ho nemmeno voglia di scegliere una playlist, quindi passo alla radio e lascio che sia il mio iPod a fare il resto. Stanno passando “Knockin’ on heaven’s door”. Sull’inciso i pensieri cominciano a vorticare nella mia testa, qualcosa non va. Cos’ho sbagliato? Tante cose, sicuramente. Azioni, parole, atteggiamenti. Se sbagli sei umano… dicono. Sarà vero, ma quando mi accade mi sento tremendamente stupido, non umano. So di non essere perfetto, eppure quando sbaglio mi incazzo, perché per ogni mio errore qualcuno paga, in un modo o nell’altro. Normalmente sono io, e poco importa, ma spesso è chi mi sta a cuore, le persone care, gli amici a subirne le conseguenze. E magari a soffrire. Vorrei non aver commesso errori e non commeterne più, ma l’ho fatto e lo rifarò, senza ombra di dubbio. Vorrei non dover più chiedere scusa, ma accadrà ancora e, per quel che può valere, mi scuso ora per il futuro. Non credo troppo nelle seconde occasioni, sono la prova che si è già sbagliato e potrebbe accadere di nuovo. E le terze occasioni… beh, di quelle non ne e ho mai sentito parlare. Forse anche ora sto sbagliando a parlare degli errori, di me, però ho voglia di farlo, perché credo che ammettere di essere fallibili sia la cosa più giusta che si possa fare. Per gli altri e, soprattutto, per se stessi. E a volte aiuta a riappacificarsi col mondo. image

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...